Recipienti  di  TERRACOTTA

I cuochi non tagliano l’insalata, la spezzano colle mani perché non prenda saporacci dalla lama del coltello,

tanto più la preparazione di certi piatti riesce meglio se fatta in un recipiente di terracotta, come fagioli all’uccelletta o anche una semplice minestra vegetale, dal coccio non vengono saporacci.

In questi casi è bene riconoscere che i sapori dei cibi "di una volta" era migliore di quelli preparati oggi, ed una parte del merito va ai recipienti di terracotta. Ci sono poi i recipienti di….pietra, come quello che mi regalato mio nipote Paolo, ottimo per stufare legumi  carne o carne mista a legumi od altri ortaggi, nel qual caso si otterrebbe un piatto completo. Ed in cucina verrebbe ridotta la presenza di recipienti di metallo che sono assai poco "naturali".

Buon appetito!

nonna nedda 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Una risposta a

  1. MISULTIN ha detto:

    i recipienti in pietra (pentole e affini) son strepitosi. Qui da me, vicino alla Valtellina,  si chiamano "lavèsc" ma, purtroppo, ormai hanno costi proibitivi. Le Ferrari della cucina, insomma!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...