Mi RALLEGRO

con me stessa per aver postato la pagina del Minimo Coune Multiplo di più FAZIONI

perché, spero,

qualche visitor in più potrà trovare gusto a seguire il ragionamento seguito da Beremiz Samir, già pastore di greggi , che SAPEVA CONTARE, interpellato in una disputa in cui era in gioco un’eredità di cammelli.

Come antefatto, perché sia chiaro il discorso di Beremiz, va detto che lui , mentre stava recandosi dalla Persia verso Baghdad, si riposvva sul bordo della strada: sopraggiunse un uomo,Hanak Tade Maia che ritornava alla sua casa di Baghdad: i due fecero amicizia e proseguirono assieme il viaggio.

Dopo alcune ore di cammino arrivarono ad una locanda semiabbandonata e si fermarno. Presso la locanda scorsero tre uomini che discutevano con urla ed insulti, poco lontano da un branco di cammelli.

Beremiz chiese per quale motivo litigavano furiosamente. Il più anziano dei tre rispose:

nostro padre è morto e ci ha lasciato in eredità trentacinque cammelli: dobbiamo dividerceli secondo la sua volontà, cioè, META’ a me, a mio fratello Hamed UN TERZO dei cammelli ed al minore, Harim, la NONA parte.

Nessuno di noi  sa come fare.

Come è possibile fare la META’ di TRENTACINQUE?  ed anche trovare Un TERZO ed un NONO di TRENTACINQUE ? Si dovrebbe tagliare dei cammelli a metà!

Beremiz disse che avrebbe saputo lui dividere in modo equo l’eredità, indicò il cammello del suo amico e disse:

mettiamolo insieme ai 35 cammelli, così diventano 36 cammelli ed è possibile dividere a META’. Tu sei il più anziano e ti tocca la Metà di 36 quindi 18 cammelli,

tu,

Hamed ,avrai un TERZO di 36, ossia dodici cammelli e tu, Hamin devi avere un NONO di 36, ossia 4 cammelli.. Sommando le parti avute da ciascuno di voi risulterà 18+12+4=34 cammelli, il mio amico Hanak Tada Maia, si ripiglierà il suo cammello, ed un cammello tocca a me come compenso per aver saputo dividere equamente l’eredità.

Beremiz ha calcolato il Minimo Comune Multiplo tra 2, 3 e 9 che è TRENTASEI però i cammelli non erano TRENTASEI, ma col 35 non era possibile calcolare le parti e Beremiz, per comodità di calcolo partì da 36 e..si ….procacciò  un cammello per sé.

Potrete servirvi del racconto per intrattenere gli amici , sfidarli a dare una soluzione personale, oppure

a trovare dove sta l’inghippo

L’ episodio si trova nel libro "L’uomo che sapeva contare" di  MALBA TAHAN, edzioni Salani.

Buna serata da

nonna nedda

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

5 risposte a

  1. anonimo ha detto:

    ECCO COME SI FA! Booona nottte!!! n.s.

  2. pancottino ha detto:

    Ciao! Come stai? Ti auguro un buon fien settimana!

  3. anonimo ha detto:

    Grazie,nonna sissi e pancottino, dei commenti.Data l'ora, vi auguro una felice notte.nonna nedda

  4. penny46 ha detto:

    ciao  Nedda.  aiutoooo per me i conti sono un incubo,  però è carina   buona serata di domenica

  5. MGD ha detto:

    Ciao Nonna Nedda ,Buona settimana                                   Magda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...