SCANDALOSA NONNA NEDDA e pur CURIOSA

Nonna nedda

vorrebbe sapere se chi fa commercio del proprio corpo deve o no pagare le tasse.

E' vero che pagano con roba loro ma chiunque svolge un lavoro ci mette cose proprie, destrezza, impegno, fatica, studi,tempo,  e paga le tasse, chi più chi meno.

Anche le passeggiatrici ed i …passeggiatori usano di tutto ciò che è al servizio dei cittadini e , quindi anche loro, secondo me dovrebbero pagare le tasse. E non è un ritorno al passato ,quando questo particolare "mercato"  si svolgeva nelle "case chiuse" e la metresse si arricchiva, anche dopo aver pagato le tasse a spese delle sue ospiti.

Chi lavora guadagna ed una parte del guadagno va versata nella comune cassa della stato che finanzia la spesa pubblica.

Ed è bello che le persone di cui parlo abbiano rivendicato la libertà di svolgere tale lavoro, di chiedere rispetto però che si adeguino e facciano il loro dovere.

Anni fa parlava alla tv una ex  prostituta, divenuta importante  sindacalista  e diceva con orgoglio che lei pagava le tasse.

Brava!

Tra parentesi, penso che "prostituta" non sia una parola dignitosa, tanto meno meretrice, lucciola, passeggiatrice, escort, donna da marciapiede,squillo  ecc. Vorrei che la nostra bella lingua venisse arricchita da un vocabolo nuovo che interpreti una  realtà millenaria vista con lo " spirito del tempo"  in cui viviamo.

Auguro a tutt i visitors una bella serata.

Ricordatevi di sorridere!

nonna nedda

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

7 risposte a SCANDALOSA NONNA NEDDA e pur CURIOSA

  1. MGD ha detto:

    si che sorridiamo..fa bene!!
    bell'argomento hai scelto…molto attuale in tv ne parlano sempre…se ne potrebbe fare a meno.
    Hai ragione dovrebbero pagare le tasse,visto quello che prendono.

    Come si dovrebbero chiamare…màhh,non mi viene in mente niente.

    ciaoo Nedda buona serata e mese d'ottobre. 

    ciaooooo  Magda

  2. soresina ha detto:

    Cara magda, 
    grazie del commento, spero che ne arrivino altri  perché sono curiosa di sentire le varie "campane".
    Ciao, ricambio gli auguri e ti auguro, data l'ora, una felice notte.
    nonna nedda

  3. soresina ha detto:

    Cara magda, pensiamoci, forse…."fuori busta"?
    Ciao, buona giornata.
    nonna nedda

  4. DoneBete ha detto:

    Cara Nedda, io riprenderei la definizione di "Honeste" senza distinzioni tra le une e le altre come nella Venezia del '500.
    "C’erano due categorie di cortigiane: quelle di basso rango che vivevano in casa malsane e che erano frequentate dal popolino e quelle d’alto rango. Queste cortigiane erano invidiate soprattutto dalle nobildonne, schiave di mille regole, per la libertà che esse godevano e per le importanti amicizie che potevano assicurarsi. I loro abiti erano elegantissimi, famose erano le loro chiome biondo-rossastro, il famoso rosso Tiziano, spesso e volentieri potevano pure dimenticarsi di sfoggiare i fazzoletti da collo gialli imposti dal Consiglio dei Dieci perché tra i loro frequentatori non mancano alti magistrati della Repubblica."
    Ho letto anni orsono un bel libro di Paul Larivaille "Le cortigiane nell'Italia del Rinascimento" e ricordo un bellissimo film dell'88, "Padrona del suo destino" dedicato alla più famosa di loro, Veronica Franco, famosa anche come poetessa.
    "Honeste" e "Honesti", dunque, in quanto ligi ai doveri fiscali.

    Un abbraccio
    Giovanna

  5. soresina ha detto:

    Bel suggerimento, giovanna, la parola che ci serve potrebbe essere davvero "honeste".,Honesti.
    Grazie del commento,
    Del resto Il Cristo stesso disse
    (Guai a voi ipcriti con le vostre lunghe ,plateali  e false proteste di giustizia e di onestà) ……………
    "I LADRI e le PROSTITUTE" vi passeranno avanti nel Regno dei Cieli".
    Ma i grandi e piccoli evasori fiscali il regno dei cieli non sanno cosa sia, molto meglio conoscono i luoghi dove nascondere i quattrini in barba al fisco ed all'opinione dei molti che considerano un dovere civico pagare le tasse. 
    Ora ci sarebbe da parlare di tasse sproporzionate, ingiuste, anche inique, e ci vorrebbe un lungo, lunghissimo post  , cosa superiore alle mie forze. Mi fermo qui e aspetto altri commenti.
    Ti ricordi del maialino albanese Pillo?
    Anche la badante di ora mi racconta fatti della vita sotto la dittatura di Ceausescu. Anche loro, contadini, potevano allevare solo il numero di galline stabilito dal governo, non una di più a scanso di inique ritorsioni.
    La casa di Ioana è situata in altura, vi passa una sola strada, Non appena si spargeva la voce che lo spione di turno stava avvicinandosi, la mamma di Iona riempiva il grembiule con una mezza dozzina di galline e le portava rapidamente in luogo fuori vista, e ritornava velocemente a casa, pronta a mostrare le galline del pollaio. Col buio ritornava al bosco a riprendersele.
    Ciao, giovanna, scrivimi un po' più di frequente, mi farai molto piacere.
    Un abbraccio
    nonna nedda
    E se hai tempo, inviami anche copia dei bellissimi quadri che preferisci.

  6. DoneBete ha detto:

    Cara Nedda,
    grazie per la bella risposta e per il racconto di Ioana.

    Volevo dirti che furono Carla Corso e Pia Covre coloro che fondarono a Pordenone il "Comitato per i diritti civili delle prostitute" e il giornale "Lucciola" , del quale ti segnalo il link dato che si parla delle tasse

    http://www.lucciole.org/content/view/695/14/

  7. soresina ha detto:

    Carissime amiche che avete commentasto il post,
    vi ringrazio tutte, a magda un grazie particolare per averm sugerito come si fa a non "perdere" i post. Purtroppo, quando mi azzaro a uscrire dalle….righe e tentare qualcosa di nuovo, vado in confusione mi fermoe mi limito  alle pohe operazioni  di cui sono sicura.
    Cara giovanna, grazie delle notizie relative alla mia domanda: ….pagano le tasse, sì o no?
    Ho cliccato all'indirizzo che mi hai segnalato. Invito altri a leggere la bella lettera che una giovane ha scritto , senza destinatario, si tratta della constatazione che lei è andata all'ufficio dove fare la denuncia dei redditi e,  quasi incredibile a dirsi, non ha potuto farla perché non ha partita i.v.a. né…..
    ..ricevute lasciatele dai  clienti. Peccato davvero, tanta ONESTA' andrebbe premiata.
    E' la prima volta che leggo di una cittadine che VUOLE pagare le tasse!
    Voi legilslatori, fatela presto la legge che regoli il contenzioso nuovo, oltremodo interessante, siamo il fanalino di coda in Europa e nello stesso tempo abbiamo più parlamentari noi delle cosiddette  grandi potenze e che PREBENDE e priviklegi senza numero, e così tanto lavoro che , impegnati a togliere quel poco che hanno a molti cittadini, si lasciano sfuggire una fonte di un non trascurabile introito nelle case esauste dello stato.
    Giovanna, grazie per aver ricordato Steve Job, genio in telematica, se si pensa che ora internet può anche diventare un luogo in cui i diritti di gruppi e df nazioni intere possono far sentire le loro voci in tutto il mondo, cominciamo a capire quanto merito dobbiamo a persone come Steve Job.
    Anche da me  un requiem per Alan Turing, vittima  di leggi sessuofobe.
    Mi ricorda tanto Oscar Wilde, anche lui imprigionato, processato e condannato al carcere, come corruttore di giovani: Quando fu liberato aveva cica quarantanni, visse una vita grama per qualche anno, emarginato da chi avrebbe potuto aiuitarlo, poi le conseguenze di ciò che aveva sofferto lo portarono alla malattia ed alla morte.
    Dal carcere scrisse una lunga lettera appassionata, per portaredavanti alla pubblica opinione le condizioni miserabile del carcere (dove in quel periodo, venne imprigionato un bambino di QUATTRO anni).
    Mando da qui la mia lode a Carla Corso ed a  Pia Covre  per il lavoro svolto in favore delle prostitute .
    Caro Giuseppe Bortolo, clicco il sito fiorirosa….ma non mi vene niente.
    Come devo fare?

    Visto che ho fatto…tardi, sono le 21.21! auguro a tutti i cari visitors una felice notte.
    Ricordatevi di sorridere, non costa nulla e…….porta  bene!
    nonna nedda

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...