LIBRI come renderli ODIOSI agli studenti

Gli studenti,

arrivati alla conclusione di un ciclo di scuola media, vendono i libri , di corsa, per realizzare un po' di soldi ma più gusto ci troverebbero a sbatterli nel cassonetto dei rifiuti. PERCHE'?

Li ODIANO sono stati , sotto l'aspetto pratico e sotto l'aspetto figurato,un peso inutile  da portare avanti e indietro da casa a  scuola per anni  ma non ne hanno mai ricavato nessun piacere e quindi nessun profitto.

E come dar loro torto?

Ho avuto modo di leggere i libri di letteratura Italiana di un mio nipote.

Quel poco di poesia che viene riportata occupa una minima parte di spazio  rispetto ai vari intervent, spiegazioni, commenti  di illustri sconosciuti che riescono a rendere difficile ciò che il poeta aveva espresso con facilità. Al capitolo POETI ermetici, c'erano pagine di analisi più oscure del testo poetico stesso , discorsi complicati, nomi ostrogoti , per concludere che il poeta FORSE voleva dire che…..ma FORSE voleva dire il contrario….!

Quanto tempo sprecato , eppure la POESIA è bella , i ragazzi potrebbero amarla   ma per amarla si deve prima incontrara, conoscerla  e nella scuola, fatte salve poche eccezioni , i ragazzi  non incontrano la poesia,  solo pagine e pagine da "studiare" a scanso di bocciatura.  

Buona giornata da

nonna nedda 

             

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...