Ancora dell’inno nazionale italiano

Ritorno sull'argomento dell' Inno Naziomale Italiano.

Ho scritto più volte la mia speranza ed il mio augurio che il nostro inno nazionale venga rinnoato se non sostituito  non ci rappresenta più, né poco né molto. Fu scritto un secolo e mezzo fa da un letterato poeta e patriota, Goffredo Mameli e lo avrebbe cantato solo gente letterata. 

Le parole appartenevano al linguaggio dei dotti di quell'epoca e milioni di italiani "cercavano" di cantarlo, la fatica era molta e il risultato misero: andavano poco pià in la del primo verso. E milioni di italiani all'epoca erano  analfabeti, cosa potevano capire di Scipio , dei bimbi che si chiamano TUTTI Balilla e dell'aquila d'Austria.?

L'inno esorta e incoraggia gli italiani a stringersi a coorte e prepararsi a morire..

Gli italiani dovrebbero dimenticare per qualche tempo  le lotte interne,  vivere e lavorare in pace per la nostra bellissima Italia.

L'attuale testo dell'inno di Mameli è composto da CINQUE strofe e dal ritornello che va cantato altrettante volte.

Il contenuto delle strofe riassume la lotta per l'unità d'Italia, allora divisa in stati e staterelli, quella è storia, ma è storia dei secoli passati, ora abbiamo bisogno di un inno nuovo che TUTTI comprendano e possano cantare consapevoli di quello che dicono, e non come automi che spesso fanno FINTA di cantare per apparire  Istruiti e per il timore di essere giudicati …poco patrioti! Forse ci sarà un laureato su mille che conosce le parole dell'Inno, figuriamoci il popolo minuto poco scolarizzato!

Coraggio, mi sono rivolta a chi sta in alo, ma non c'è stato un minimo di riscontro, morirei più contenta se vedessi nascre dei gruppi che portino avanti la mia sacrosanta crociata  per un Inno Nazionale nuovo, facile, cioè comprensibile da tutti  che sia un saluto alla Patria , al suo popolo a coloro che per farla libera hanno dato generosamente, a volte la vita stessa.

Buona sera da

nonna nedda 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...